Analisi del comportamento di strutture in c.a. – Parma

Analisi del comportamento di strutture in c.a. esistenti soggette a degrado e a carenza di dettagli costruttivi

L’ottimizzazione delle tecniche di manutenzione del costruito è un obbiettivo da raggiungere nel presente e futuro prossimo dell’ingegneria civile al fine di ridurre i costi degli interventi ed aumentare la sicurezza dei manufatti esistenti. Le principali problematiche al raggiungimento di questo obbiettivo riguardano le incertezze nella valutazione della stima della vita residua, in sicurezza, delle strutture ed infrastrutture esistenti. In particolare in Italia la risoluzione di tali problematiche è di urgente attualità stante la vetustà del patrimonio edilizio esistente e del parco del costruito presente nella rete infrastrutturale italiana. Come noto, la carenza di dettaglio costruttivo e il degrado dei materiali sono fra le principali cause delle ridotte capacità resistenti e deformative delle strutture esistenti. La vita residua del patrimonio edilizio esistente è tuttavia di difficile quantificazione, stante la mancanza di conoscenza appropriata sulle indagini conoscitive, sulla modellazione della risposta, sull’affidabilità delle verifiche di elementi strutturali soggetti a degrado. In particolare, per le strutture in conglomerato armato ordinario o precompresso, la corrosione delle armature lente o di precompressione è certamente una fra le principali cause di degrado.

Se da una parte nelle strutture in cemento armato ordinario le cause principali della corrosione delle armature sono da imputare al processo di carbonatazione, all’attacco da cloruri o alla presenza di correnti galvaniche, dall’altra nelle strutture precompresse altri meccanismi di corrosione (pitting, infragilimento da idrogeno, corrosione indotta microbiologicamente) possono attivarsi in presenza di sforzi elevati (corrosione sotto sforzo o tensocorrosione), e particolari condizioni ambientali, di potenziale elettrico, metallurgiche e meccaniche in grado di favorire la formazione di cricche e/o la perdita di tenacità.
Pertanto, il corso si propone di fornire al progettista gli strumenti per la valutazione delle proprietà meccaniche dei materiali con e senza presenza di degrado sulla base di indagini distruttive, non distruttive e procedure semplificate legate ad alcuni parametri caratteristici dell’edificio. In particolare, le procedure semplificate permettono di tracciare una relazione che lega la resistenza meccanica di acciaio e calcestruzzo con l’epoca di costruzione dell’edificio.

Nel corso si esporranno le modalità che allo stato attuale delle conoscenze risultano più efficaci per la modellazione di strutture in CA soggette a degrado con particolareriferimento ai legami costitutivi dei materiali, all’aderenzaacciaio-calcestruzzo, al comportamento non lineare di elementi corrosi soggetti a carichi statici o ciclici.

Il Corso pone inoltre particolare attenzione alle strutture precompresse e post-tese il cui studio è particolarmente carente nella letteratura tecnica e scientifica a disposizione. Al termine del corso il progettista, ricercatore, tecnico frequentante dovrebbe acquisire maggiore consapevolezza sulle modalità di valutazione della capacità di strutture esistenti soggette a degrado e caratterizzate da carenza di dettagli costruttivi ai fini delle verifiche di sicurezza richieste dalla normativa.

 

Seminario a cura:
Ordine degli Ingegneri della provincia di Parma

In collaborazione con CTE

Particinio di:
fib – aicap – Comune di Parma

Data:
Parma, 14 Ottobre 2019

Switch The Language
    CTE

    Collegio dei Tecnici della Industrializzazione Edilizia

    L’associazione ha scopi esclusivamente culturali e si dedica allo studio ed al perfezionamento della industrializzazione dell’edilizia, mediante pubblicazioni, conferenze, concorsi, convegni, viaggi di studio, corsi di perfezionamento, raccolta di documentazione tecnico-scientifica ed ogni altro mezzo idoneo.

    INDIRIZZO

    Via Monte Bianco 38, 20149 Milano

    TELEFONO

    +39 327 9127660

    EMAIL

    [email protected]

    Cart